Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
J.F. AMONN SPA

Qual è il quadro normativo?

Il contributo del rivestimento protettivo alla resistenza al fuoco di un elemento strutturale può essere determinato attraverso calcoli analitici, confronti tabellari e/o prove sperimentali.
Le vernici reattive a marchio Amotherm sono state sottoposte ai severi test previsti dalle normative europee per classificare in maniera univoca le proprie prestazioni e l’efficacia.
 

La valutazione attraverso confronti tabellari permette il dimensionamento dello spessore del rivestimento protettivo in base al tipo di materiale utilizzato, alla classe di resistenza al fuoco ed alle caratteristiche costruttive dell’elemento in muratura oggetto di trattamento. Nel caso vi sia la possibilità di utilizzare il metodo tabellare, è importante controllare che gli elementi da proteggere corrispondano o abbiano caratteristiche costruttive migliorative rispetto a quelle previste dalle tabelle di riferimento. Le suddette tabelle possono essere impiegate ai fini della classificazione di resistenza al fuoco solo se il produttore, sulla base di idonee esperienze sperimentali, dichiara sotto la propria responsabilità, che il prodotto garantisce le prestazioni in esse definite. Inoltre il produttore deve dichiarare che il prodotto presenta la necessaria aderenza e coesione per il tempo corrispondente alla classe di resistenza al fuoco richiesta. Tale dichiarazione deve essere accompagnata dalle indicazioni circa i cicli di posa o di installazione. Questo metodo non è applicabile alle vernici reattive viste le loro caratteristiche intrinseche di difesa dal fuoco.
La valutazione attraverso prove sperimentali dei sistemi protettivi di strutture in muratura è basata su prove di laboratorio condotte in accordo a quanto specificato nel documento EN 13501-1 e EN 13501-2. Per ciascuna tipologia di parete è necessaria una prova sperimentale specifica. Nel documento che il laboratorio rilascia alla conclusione dei test, vengono riportati in un paragrafo, denominato “campo di applicazione diretta” i limiti di applicazione del prodotto in ragione di altezza del muro, lunghezza, spessore. E’ fondamentale, prima di scegliere un rivestimento protettivo, verificare che la muratura da proteggere rientri nelle limitazioni indicate nel rapporto di prova. Amonn ha eseguito sette differenti test, nei laboratori di prova accreditati secondo la normativa europea di riferimento, dai quali è stata ricavata una Tabella dei Consumi. Basta conoscere la classe di resistenza al fuoco richiesta (durata) e lo spessore del muro da proteggere, per poter determinare immediatamente il quantitativo di vernice Amotherm Brick WB necessario.

 
Vai alla lista