Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
J.F. AMONN Srl

Perché proteggere le strutture in latero cemento e in calcestruzzo armato o precompresso?

Il concetto del copriferro

Capannoni ad uso industriale, ma anche edifici di edilizia civile, vengono realizzati con sistemi prefabbricati o assemblati in cantiere. L’utilizzo del calcestruzzo armato o precompresso è fortemente diffuso, così come anche dei solai in latero cemento, ma la natura combinata della componente acciao legata al calcestruzzo ed al laterizio rende questi elementi particolarmente sensibili al fuoco.
 

Il comportamento delle strutture in calcestruzzo armato o precompesso
Il calcestruzzo armato ha 2 componenti, entrambe incombustibili, ma con differenti conseguenze e comportamenti meccanici in funzione della temperatura che possono pregiudicarne le funzioni portanti. Il calcestruzzo non teme il fuoco, mentre i tondini in d’acciaio che ne costituiscono l’armatura interna possono deformarsi in conseguenza all’esposizione al calore.
Il calcestruzzo armato riveste quindi una duplice funzione: portante nei confronti dei carichi esterni ed isolante per lʼacciaio nei confronti delle sollecitazioni termiche. L’acciaio invece, che si trova all’interno delle strutture, può a sua volta rivestire due funzioni: portante oppure di stabilità antisismica.
Il comportamento al fuoco delle strutture in calcestruzzo armato o precompresso è influenzato da diversi fattori, tra cui spiccano lo spessore di ricoprimento delle armature (comunemente denominato copriferro), lo stato di sollecitazione interno, lo schema statico e le proprietà termiche e meccaniche dei materiali al variare della temperatura.
Sono rari i casi di crolli importanti di strutture in calcestruzzo armato con armatura lenta coinvolte in incendi, diverso è invece il caso degli incendi che coinvolgono strutture in calcestruzzo armato con armatura pre-tesa dove le armature giocano un ruolo importante anche nella resistenza meccanica e dove il grado di sollecitazione tipico delle armature pre-tese rende le stesse molto sensibili al calore. Per questa tipologia di strutture non adeguatamente progettate o protette è invece frequente il collasso in condizione di incendio causato dallo scoppio (spalling) del calcestruzzo.

Il comportamento dele strutture in latero cemento
I solai in latero cemento sono composti generalmente da travi in calcestruzzo armato o precomresso, che fungono principalmente da elementi portanti, e da laterizi utilizzati per alleggerimento o riempimento ed hanno funzione di isolamento. Per questa tipologia di solaio, oltre che alla richiesta di resistenza al fuoco nel tempo (R), viene richiesta anche la funzione di compartimentazione (E,I). La funzione di resistenza al fuoco si ottiene garantendo la portanza delle travi in calcestruzzo armato o precompresso, mentre la funzione di compartimentazione è garantita dall’integrità nel tempo del laterizio.

 
Vai alla lista